Che cos'è la cartella AppData in Windows?

La cartella AppData che si trova sui sistemi Windows contiene, come suggerisce il nome, i dati di varie applicazioni. Tuttavia, questi non sono i file eseguibili principali dei programmi, poiché tali file vengono generalmente inseriti nelle cartelle "Programmi" o "Programmi (x86)". Lo scopo principale di AppData è contenere informazioni specifiche dell'utente relative alle impostazioni o alle opzioni di personalizzazione per la particolare applicazione.

Come accedere alla cartella AppData

La cartella AppData potrebbe essere nascosta per impostazione predefinita sui sistemi Windows. Quindi, per trovarlo e aprirlo, dovrai rendere visibile la cartella.

  1. Vai al menu Esplora file.
  2. Tra le opzioni disponibili, seleziona "Visualizza" seguito da "Opzioni".
  3. Nella finestra "Opzioni cartella", seleziona la scheda "Visualizza".
  4. Individua e abilita l'opzione "Mostra file, cartelle o unità nascosti".
  5. Fare clic sui pulsanti "Applica" e "OK" per salvare le modifiche.

Ora segui il percorso C:\Users\\ per individuare la cartella. Tieni presente che invece di dovresti vedere il tuo nome utente specifico. Per accedere alla cartella AppData\Roaming puoi aprire la finestra di dialogo Esegui premendo il tasto Windows + R e digitando %AppData% al suo interno.

Contenuti AppData

All'interno della cartella AppData, troverai tre sottocartelle denominate Roaming, Local e LocalLow. Ciascuno viene utilizzato per memorizzare un tipo specifico di informazioni. Il roaming contiene dati che sono collegati al profilo utente e possono migrare da un sistema all'altro. Local, d'altra parte, memorizza i dati rilevanti solo per il sistema specifico. La terza cartella, LocalLow, viene utilizzata per archiviare dati di basso livello come file temporanei, cache, ecc.

Qual è lo scopo di AppData?

I vantaggi di avere la cartella AppData si fanno sentire soprattutto quando si hanno più utenti su un unico sistema. La cartella contenuta nella cartella AppData è specifica per ogni utente e non è accessibile dagli altri. Questo aiuta anche a mantenere le preferenze di ciascun utente senza alcuna interferenza quando si tratta di utilizzare la stessa applicazione. Anche i file trovati all'interno di AppData sono considerati di priorità inferiore e quindi richiedono solo le autorizzazioni di base per accedere e modificare rispetto ai file dell'applicazione principale nella cartella Programmi.