Makop Ransomware

Makop Ransomware Descrizione

Makop Ransomware è un Trojan che blocca i file che è stato rilevato tempo fa dai ricercatori di malware. Il Makop Ransomware è stato in grado di infettare migliaia di computer con successo, causando molti danni alle sue vittime. Il Makop Ransomware fornisce varie e-mail che dovrebbero essere utilizzate dalle sue vittime per contattare i suoi autori. Alcuni di questi indirizzi email sono votrefile@tuta.io, datalost@foxmail.com davidrecovery@protonmail.com getdataback@qbmail.biz, Crypt@qbmail.biz, akzhq00705@protonmail.com e molti altri.

I criminali che gestiscono il ransomware Makop richiedono un pagamento in Bitcoin

Makop Ransomware utilizza l'estensione del file ". []. []. Makop" per bloccare i file crittografati. Il Makop Ransomware fornisce una richiesta di riscatto chiamata 'readme-warning.txt' che, pur avendo gli stessi contenuti, utilizza lingue diverse, a seconda della versione consegnata alle vittime. La richiesta di riscatto in inglese è la più comune, ma può essere presentata in lingua turca o tedesca.

Makop Ransomware utilizza vari indirizzi e-mail che dovrebbero essere utilizzati dalle sue vittime per contattare i suoi gestori. Inoltre, sono istruiti ad accedere a una pagina di pagamento ospitata da TOR, che è possibile utilizzando l'ID esclusivo generato per il loro sistema specifico. La quota di riscatto si troverà nella pagina di pagamento e sarà accettata solo in Bitcoin. I criminali si offrono di decrittografare gratuitamente un paio di file delle vittime, per dimostrare che hanno un software di decrittazione funzionante, che dovrebbe essere accettato.

Gli aggressori vogliono conoscere i tipi di vittime con cui hanno a che fare

Gli aggressori, sorprendentemente, chiederanno alle loro vittime di descrivere l'attacco a cui sono sottoposti e quali tipi di utenti sono; una grande azienda, una piccola impresa o un singolo utente di computer. Le vittime devono anche specificare il numero di PC infetti, che può essere compreso tra uno e oltre 20. Gli esperti di sicurezza ritengono che l'importo del riscatto dipenderà dalle dimensioni dell'attività delle vittime. Le grandi imprese pagheranno di più; le piccole imprese pagheranno meno e i singoli utenti pagheranno una tassa di riscatto di $ 250.

La triste notizia che abbiamo è che non esiste un decryptor gratuito per aiutare le vittime del Makop Ransomware. La buona notizia è che le vittime lungimiranti che mantengono sempre un backup aggiornato dei loro sistemi recupereranno i file inutilizzabili dal backup e non dovranno pagare il riscatto o contattare i criminali dietro il Makop Ransomware. Se sei tra le fortunate vittime che possono recuperare i propri file utilizzando un backup, non dimenticare di rimuovere questa minaccia dai tuoi computer utilizzando uno strumento di rimozione malware in grado di gestire il ransomware.