L'attacco di ransomware costa 300 dipendenti ai loro lavori

Ransomware ha usato 300 servizi per perdere il lavoro Sapevi che un attacco ransomware potrebbe costarti il lavoro? Questo è esattamente quello che è successo a 300 dipendenti di una società di telemarketing dell'Arkansas che è stata costretta a licenziare 300 dei suoi dipendenti e a interrompere le operazioni a tempo indeterminato.

The Heritage Company, una società di telemarketing con sede a Sherwood, nell'Arkansas, è stata colpita da un attacco di ransomware due mesi prima che ha crittografato i server dell'azienda. Secondo il CEO dell'organizzazione Sandra Franecke, gli hacker hanno richiesto un riscatto di "centinaia di migliaia di dollari" per ripristinare l'accesso ai loro dati.

Secondo Franecke, anche dopo aver soddisfatto le richieste degli hacker e aver pagato il riscatto, non si sa ancora quanto tempo impiegherà il team IT a ripristinare tutti i sistemi. L'arresto delle operazioni e la perdita di capitale a causa del pagamento del riscatto hanno reso difficile tenere il passo con i salari dei dipendenti. Franecke avrebbe persino usato i suoi soldi per mantenere i salari dei suoi dipendenti mentre la compagnia si rimetteva in piedi.

Alla fine, The Heritage Company non è stata in grado di mantenere le operazioni ed è stata costretta a chiudere le porte, lasciando senza lavoro 300 dei suoi dipendenti. Franecke ha dichiarato che spera che la chiusura sarà solo temporanea e che i dipendenti dovrebbero contattare l'azienda intorno al 2 gennaio per ricevere aggiornamenti sul ripristino del sistema e se sarebbero in grado di riconquistare il proprio posto di lavoro. I dipendenti erano scontenti, per non dire altro, sentendo di essere stati tenuti fuori dal giro per tutto l'incidente.

"Ciò che speriamo sia solo una battuta d'arresto temporanea è un'opportunità per l'IT di continuare il loro lavoro per riportare i nostri sistemi e per la leadership di ristrutturare diverse aree dell'azienda nel tentativo di recuperare le nostre perdite che sono state centinaia di migliaia di dollari" ha dichiarato Sandra Franecke, CEO di The Heritage Company.

The Heritage Company è la più recente aggiunta a un elenco sempre crescente di aziende che sono state costrette a chiudere le porte a causa di attacchi di ransomware. Poiché le aziende hanno maggiori probabilità di offrire pagamenti più elevati rispetto a un singolo utente, i criminali informatici hanno sviluppato un ransomware specializzato nel compromettere le grandi organizzazioni. Un esempio di ciò è il famigerato ransomware Ryuk , che ha preso di mira centinaia di aziende e agenzie statali statunitensi, costringendole a chiudere le operazioni.

Con la serie di attacchi ransomware in corso quest'anno, il pubblico sta diventando consapevole delle capacità distruttive di questo tipo di malware. Tuttavia, non molte persone sanno come un attacco di ransomware può costare loro il lavoro o mandare in fallimento l'intera attività. Mentre le grandi aziende tendono a sopravvivere a questi attacchi , le piccole e medie imprese spesso non hanno il capitale per farlo.

Lascia un commento

NON utilizzare questo sistema di commenti per domande di supporto o fatturazione. Per richieste di supporto tecnico SpyHunter, si prega di contattare direttamente il nostro team di supporto tecnico aprendo un ticket di supporto clienti tramite SpyHunter. Per problemi di fatturazione, fai riferimento alla nostra pagina "Domande o problemi di fatturazione?". Per domande generali (reclami, legali, stampa, marketing, copyright), visita la nostra pagina "Richieste di informazioni e feedback".