Le app non si aprono su Windows

Poche cose possono essere più frustranti del tentativo di aprire un programma di cui hai disperatamente bisogno ma semplicemente si rifiuta di avviarsi. Sebbene questo non sia un problema comune di Windows, gli utenti che lo riscontrano potrebbero sentirsi piuttosto perplessi su come risolvere il problema. Alcuni dei suggerimenti più ovvi includono il controllo di eventuali aggiornamenti di Windows appena rilasciati e l'installazione. Gli utenti possono anche disinstallare l'applicazione malfunzionante e quindi eseguire una nuova installazione. Se la particolare applicazione continua a non aprirsi, dai un'occhiata alle potenziali soluzioni descritte di seguito e vedi se sono in grado di aiutarti.

Ripristina la cache del negozio

Se non riesci ad aprire l'applicazione Store o ad aggiornare nessuna delle applicazioni installate tramite essa, il ripristino della cache di Windows Store ha un'alta probabilità di aiuto. Reimpostando solo la cache, gli utenti manterranno intatte le impostazioni dell'account e le applicazioni installate. Il primo passaggio del processo consiste nell'aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati.

  1. Digita prompt dei comandi nel campo di ricerca sulla barra delle applicazioni.
  2. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul risultato principale e scegli "Esegui come amministratore" o scegli le opzioni tra quelle disponibili sulla destra.
  3. Una volta che la finestra del prompt dei comandi è aperta , digita wsreset.exe e premi Invio sulla tastiera.
  4. Chiudi il prompt dei comandi e prova a eseguire l'app Store.

Controlla lo stato del servizio di identità dell'applicazione

Il servizio di identità dell'applicazione viene impiegato da AppLocker quando si tratta di verificare l'identità di un'applicazione. Se il servizio non è in esecuzione, molte applicazioni potrebbero rifiutarsi di avviarsi.

  1. Digita esegui nel campo di ricerca sulla barra delle applicazioni e apri il primo risultato.
  2. Nella casella Esegui, digita services.msc e fai clic su "OK".
  3. Nella nuova finestra, individua "Application Indentite" e fai doppio clic su di essa.
  4. Nella finestra "Proprietà", trova il campo "Stato del servizio".
  5. Se lo stato viene visualizzato come "Interrotto", fai clic su "Avvia".
  6. Fare clic su "Applica" e quindi su "OK" per salvare le modifiche.
  7. Infine, chiudi la finestra "Servizi" e riavvia il computer.

Cambia FilterAdministratorToken

Se accanto alle applicazioni malfunzionanti, anche il menu Start si rifiuta di aprirsi, anche quando si utilizza un account amministratore, una potenziale soluzione potrebbe essere quella di modificare il FilterAdministratorToken tramite RegistryEditor.

  1. Il primo passaggio del processo consiste nell'aprire una finestra di dialogo Esegui. Digita esegui nel campo di ricerca sulla barra delle applicazioni e fai clic sul primo risultato.
  2. All'interno della finestra Esegui, digita regedit e fai clic su "OK".
  3. Ora, vai al seguente percorso: HKEY_LOCAL_MACHINES\SOFTWARE\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System
  4. Dopo aver aperto la cartella Sistema, dai un'occhiata ai file di registro elencati sul lato destro e individua "FilterAdministratorToken".
  5. Fare doppio clic su di esso.
  6. Seleziona "Valore DWORD (32 bit)".
  7. Digitare 1 in "Dati valore" e fare clic su "OK".
  8. Chiudi la finestra dell'editor del registro e riavvia il PC.

Se non è presente alcun "FilterAdministratorToken" nella cartella System, è possibile crearne uno. Fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi del riquadro di destra e selezionare "Nuovo", seguito da "Valore DWORD (32 bit)". Ora cambia il nome del nuovo valore in "FilterAdministratorToken" e segui il resto delle istruzioni.