Windows è bloccato nella schermata di benvenuto o nella schermata di blocco

In circostanze specifiche, il tuo sistema Windows potrebbe bloccarsi nella schermata di benvenuto o nella schermata di blocco, impedendoti di raggiungere il desktop. Il computer potrebbe entrare in un ciclo di riavvio o riuscire a caricarsi normalmente di tanto in tanto. Le cause di questo grave problema sono varie, in quanto può essere causato da un disco rigido guasto che impedisce al sistema di leggere file di avvio cruciali, software incompatibile o danneggiato che richiede una quantità di tempo anormale per caricare, file di sistema malfunzionanti o danneggiati e di più.

Non essere in grado di raggiungere i propri desktop significa che gli utenti dovranno fare affidamento sull'avvio corretto del sistema in modalità provvisoria o sull'esecuzione delle Opzioni di avvio avanzate. Come ultima risorsa, potrebbe essere necessario utilizzare un'unità multimediale di avvio per avviare Windows.

Esegui una scansione SFC

Il Controllo file di sistema di Windows (SFC) è un potente strumento progettato per rilevare errori o file di sistema danneggiati e risolverli. Può anche sostituire qualsiasi file di sistema principale mancante. Per avviare una scansione SFC:

  1. Apri il prompt dei comandi o il terminale di Windows (amministratore).
  2. Digita sfc / scannow e premi Invio sulla tastiera per eseguire il comando.
  3. Attendi che Windows esegua la scansione del sistema alla ricerca di errori e cerchi di risolverli. Il processo potrebbe richiedere del tempo a seconda delle specifiche hardware del sistema.

Esegui una scansione DISM

Se SFC non ha rilevato errori o non è riuscito a ripararli, provare a utilizzare lo strumento Gestione e manutenzione immagini distribuzione (DISM). DISM può risolvere problemi, come il danneggiamento dell'archivio componenti, che potrebbe impedire alla scansione SFC di svolgere correttamente il proprio lavoro.

  1. Apri una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati.
  2. Digita DISM /Online /Cleanup-Image /restorehealth e premi Invio per eseguire il comando.
  3. Attendi che lo strumento DISM completi il controllo e corregga gli eventuali errori rilevati.
  4. Riavvia il sistema ed esegui DISM ancora una volta in modo che lo strumento possa sostituire eventuali file danneggiati rimanenti.

Prova il Ripristino configurazione di sistema

  1. Riavvia il sistema finché non viene visualizzato il messaggio di riparazione automatica.
  2. Apri "Risoluzione dei problemi" e seleziona "Opzioni avanzate".
  3. Ora scegli "Ripristino configurazione di sistema".
  4. Inserisci il nome utente e la password per il tuo account amministratore.
  5. Fare clic su "Avanti".
  6. Seleziona un punto di ripristino adatto e segui le istruzioni sullo schermo.
  7. Controlla se il problema è stato risolto.

Esegui la riparazione all'avvio

Per questa soluzione, avrai bisogno di un'unità USB avviabile con la versione di Windows scelta.

  1. Imposta la prima unità di avvio come USB tramite UEFI o BIOS del tuo sistema.
  2. Collega l'unità USB e riavvia il computer.
  3. Nella schermata di installazione di Windows, fai clic su "Ripara questo PC" nell'angolo in basso a sinistra.
  4. Seleziona "Risoluzione dei problemi", "Opzioni avanzate" e quindi "Riparazione all'avvio".
  5. Attendi Ripristino all'avvio mentre esegue la scansione e tenta di risolvere eventuali problemi del driver software, file di sistema mancanti o danneggiati, impostazioni di configurazione, impostazioni del registro e metadati del disco.
  6. Successivamente, rimuovi l'USB e riavvia normalmente Windows. Si spera che il sistema si carichi normalmente senza ulteriori problemi.